Circolo Ferrovieri Martiri di Greco

Vai ai contenuti

Menu principale:

Colombo Antonio
Carlo Mariani 
Siro Marzetti
Il Circolo "Martiri di Greco" nasce all'indomani del secondo conflitto mondiale conclusosi con la fine del nazifascismo, alcuni ferrovieri intitolarono il loro Circolo a tre mac­chinisti uccisi proditoriamente dalle truppe di occupazione tedesche presso il deposito locomotive di Greco a Milano, cioè: Antonio Colombo, Siro Marzetti e Car­lo Mariani.
Questo gesto manifesta un'attenzione e una sensibilità non comuni da parte di coloro che sono sopravvissuti, consapevoli del prezzo altissimo pagato da uomini come loro per acquisire la libertà e la democrazia.
Potrebbe apparire oggi retorica la dedica di cui si fregia il nome del Circo­lo, ma cosi non è; in realtà nelle pagine di questa breve descrizione affiora un filo rosso che percorre tutte le vicende: si tratta dell'impegno e del sacrificio disinteressato che ha contraddistinto tanti fer­rovieri e non, un impegno e un sacrificio rari di questi tempi difficili.
Forse questa passione civile e umana che ha animato tanti soci e consiglieri del "Tre martiri di Greco" affonda le sue radici proprio nel sacrificio estre­mo di tre antifascisti, morti in nome di una causa giusta.
Accanto a questi motivi ideali è possibile evidenziarne altri, come la neces­sità di aggregare le persone, creando una sorta di solidarietà immediata che ha consentito fin dai primi anni dalla sua costituzione l'apertura del Circolo a tutti i lavoratori e cittadini del quartiere.
In questi ultimi anni hanno potuto aderire anche cittadini abitanti fuori Mi­lano, alimentando un interesse sempre maggiore attorno alle iniziative del "Tre martiri di Greco" che i dati di partecipazione confermano eloquente­mente.
La sede del Circolo si trova presso la ''Casa dei Ferrovieri'' ora sede della Società Nazionale di Mutuo soccorso Cesare Pozzo, nei locali dell'Osteria del Treno.


 
 
 
 
 
Leggi le News
 
Torna ai contenuti | Torna al menu