Altre attività - Circolo Ferrovieri Martiri di Greco

Vai ai contenuti

Menu principale:

Altre attività


Corso di lingua italiana per immigrati
Il Corso di italiano per immigrati completamente gratuito ha visto la luce nel 2011. Questo corso è nato su espressa volontà del Circolo Ferrovieri, grazie alla collaborazione degli insegnanti, tutti volontari,  organizzati del Centro Filippo Buonarroti di Milano. Il corso si è tenuto presso i locali, gentilmente concessi dal sindacato, al terzo piano al binario 21 della Stazione Centrale di Milano. 
Da qui è nato il nome e il logo del corso: Binari.
Dai 15 studenti iniziali si è arrivati già nel primo anno ad oltre 40 unità, col proseguire del tempo si può dire che sono state diverse centinaia i migranti frequentanti la nostra scuola; con l’aumento del numero degli studenti il corso è proceduto organizzando gruppi il più possibile omogenei, arrivando alla formazione di 3 / 4 classi contemporanee. 
Gli insegnanti, inizialmente tre, sono arrivati ad una quindicina.  
Anche gli spazi sono stati aumentati: alle lezioni mattutine in Stazione Centrale si sono aggiunte delle lezioni pomeridiane presso la Casa del volontariato della zona 1 in via Marsala 8 grazie all’impegno dell‘Associazione “Ecuadoriani uniti in Italia per il progresso” di Jannina Moreia.
Tutto il materiale, schede informative, testi e fotocopie, comunque tutto quanto è necessario per lo svolgimento dell’attività, è fornito dal Circolo Ferrovieri.
La scuola fin dai suoi primi mesi si voluta caratterizzare per forte impegno di inclusione e coinvolgimento: non solo quindi lezioni d’italiano, ma gite, feste, iniziative culturali, partecipazione a manifestazioni cittadine sui temi delle migrazioni 
L’adesione alla Rete Scuole Senza Permesso ha garantito la visibilità sul sito http://www.scuolesenzapermesso.org/ e ha avvicinato non solo studenti ma anche individui e associazioni legate al volontariato. Nel 2014, alla Rete Scuole senza Permesso è stato assegnato il Premio Nesi che ogni anno viene riconosciuto alle associazioni che si sono distinte per le loro attività sociali. Grazie a questo contributo (tutte le scuole della Rete sono gratuite ed autofinanziate) si è dato vita ad un cineforum, una festa cittadina e un torneo di calcio. 
A gennaio la scuola riparte con i seguenti orari: martedì e giovedì mattina dalle 10 alle 12,30 martedì, giovedì e sabato pomeriggio dalle 17alle 19. Oltre alle lezioni che si tengo in Stazione Centrale a presso la Casa del volontariato in via Marsala 8, la scuola ha trovato nuovi spazi presso la casa del volontariato in via Miramare 9 (M1 Marelli), qui le lezioni si tengono nei giorni di martedì e giovedì dalle 10.00 alle 12.30 e di sabato dalle 10.30 alle 13.00.
È necessario iscriversi telefonando allo 02.45491072 o scrivendo a info@centrofilippobuonarroti.com.
PROGRAMMA DI LAVORO
Il programma della scuola prevede oltre a lezioni di conversazione e grammatica anche un corso di EDUCAZIONE ALLA CITTADINANZA, materiale riprodotto in 5 lingue (cinese, arabo, inglese, francese e spagnolo) che tratta i seguenti argomenti:
  • Italia + Lombardia - Stato e regione/Organizzazione politico-amministrativa
  • Comune di Milano - Organizzazione e servizi per l’immigrato
  • Costituzione - Diritti fondamentali
  • Sanità + NAGA - Medicina di base
  • Servizi sociali - Servizi di Assistenza
  • Scuola - Percorsi scolastici
  • Abitare - Come prendere in affitto un’abitazione
  • Diritto del lavoro - Normativa fondamentale
  • Banche + Uff. Postali - Servizi offerti
  • Raccolta rifiuti - Raccolta differenziata a Milano
  • Trasporti a Milano - Muoversi a Milano
  • Polizia Urbana
  • Documenti - CI, Permessi Soggiorno, Carta Soggiorno, CRS, CF – come acquisirli
  • Normativa Immigrati - Principali norme
  • Sindacati - Elementi di storia sindacale/Ruolo dei sindacati

 
 
o 
 
Un'altra iniziativa 
70 anni dopo
In occasione del settantesimo anniversario della barbara uccisione di Colombo, Marzetti e Mariani, il Circolo Cooperativo Ferrovieri, che porta il loro nome, nel 2014, ha ricordato quei momenti drammatici che segnarono la storia.
Il Consiglio di Amministrazione ha voluto rendere omaggio ai tre martiri, con un opuscolo pubblicando uno stralcio del racconto dei fatti accaduti nel 1944, tratto dal libro Senza tregua, la guerra dei GAP scritto di Giovanni Pesce, protagonista partigiano, che fu testimone e partecipe di quei momenti. Assieme all'opuscolo è stato allegato un DVD con alcuni spezzoni tratti dal filmato Sui binari della Resistenza che contiene filmati d'epoca e interviste a testimoni di allora fatte da Cristina Palmieri. 


Per visualizzare l'album occorre installare il plug-in di Flash
Per sfogliare l'album cliccare sulle freccette in basso a destra o a sinistra
2016
 
“Molti attacchi della stampa si scagliavano contro gli ebrei stranieri, citati come la causa della scarsità degli alloggi, gli affitti alti, i prezzi elevati, la penuria di viveri, la disoccupazione, i bassi salari, l’affollamento delle scuole, la criminalità ed ogni altro male sociale ed economico possibile e immaginabile...”
da “L’OLOCAUSTO IN ITALIA” di Susan Zuccott
 
27 gennaio giornata della “Memoria” 
Con questa citazione si è aperto l’incontro per la Giornata della Memoria alla scuola elementare Pirelli di via Goffredo da Bussero.
Memoria del passato, testimonianza del presente.
I protagonisti dell’incontro sono stati alcuni studenti della scuola Binari che si sono confrontati con tre classi di quinta elementare sui temi delle migrazioni, delle discriminazioni, del razzismo.
Titolo dell’incontro “Noi che abbiamo come patria il mondo, come pesci il mare”
Dopo la presentazione della scuola e lo spot della Rete scuole senza permesso, Tati dall’Argentina, Baboucar dal Senegal, Maximin e Svieta dall’Ucraina / Russia, Fatima dal Marocco e Kasia dalla Polonia si sono presentati e sono stati poi bersagliati di domande dai ragazzini, entusiasti di avere questa opportunità di incontro.
Le domande? “Come siete arrivati!”, “Quali difficoltà avete?” “Vi piace l’Italia”, ma anche “In quale religione credete?” “Come sono le leggi italiane confrontate a quelle dei vostri paesi?”.
Il più applaudito è stato Baboucar arrivato in ritardo, ma molto atteso: il racconto del suo viaggio col barcone in Sicilia, il suo riconoscimento come profugo politico e il fatto che ha recentemente superato l’esame A2 per il permesso di soggiorno lo hanno reso eroe agli occhi dei ragazzini.
L’incontro si è concluso con la proiezione di un filmato contro il razzismo e gli stereotipi e… con la richiesta di autografi!!!
UNA BELLA ESPERIENZA PER TUTTI
2017
La Resistenza 
nelle scuole    
Nei giorni 19 e 20 aprile, nel contesto storico della commemorazione del 25 aprile, la rappresentante del Centro Filippo Buonarroti e Scuola Binari, Livia Molinari, la rappresentante della Sezione ANPI di Pratocentenaro, Inge Rasmussen e Franco Armiraglio per il Circolo Ferrovieri Martiri di Greco, hanno avuto un incontro con gli alunni di due classi quinte nella scuola G. B. Pirelli in via Goffredo da Bussero nel rione di Niguarda-Bicocca a Milano con il beneplacito degli insegnanti. Il tema dell’incontro consisteva nell’illustrare, raccontare e commentare la storia delle diverse lapidi che esistono nel rione, lapidi dei caduti durante la Resistenza. La breve introduzione di Inge Rasmussen ha illustrato il contesto storico politico degli anni della seconda guerra mondiale. Successivamente con la proiezione di diapositive delle varie lapidi sono stati rammentati i fatti avvenuti a Niguarda durante il periodo della Resistenza e Armiraglio ha raccontato la storia dell’attentato avvenuto nel Deposito Locomotive di Milano Greco dove sono stati fucilati i tre ferrovieri. Gli incontri sono stati seguiti con molto interesse da parte degli alunni. 
L’incontro con la scuola si è concluso il 24 aprile con l’intervento di una banda musicale, gli Ottoni a scoppio. Nel cortile della scuola, la banda ha coinvolto i ragazzi in balli e canti i quali hanno cantato in coro Bella ciao, sventolando fazzoletti multicolori in segno di pace e di internazionalità.
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu